GESTIRE IL CAMBIAMENTO E FAVORIRE L’INNOVAZIONE DELLE PICCOLE IMPRESE FAMILIARI: FINO A VENERDI’ 29 GENNAIO LE ISCRIZIONI AL CORSO EXECUTIVE PROMOSSO INSIEME A UNIONE INDUSTRIALE PISANA, CON IL SUPPORTO DEL CENTRO DI COMPETENZA ARTES 4.0

Gestire il cambiamento e favorire l’innovazione delle piccole imprese familiari, tenendo conto delle loro specificità sono i temi al centro del corso di alta formazione executive (con lezioni concentrate durante il fine settimana) promosso dalla Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa insieme a Unione Industriale Pisana, all’interno di un ampio e consolidato rapporto di collaborazione, e con il supporto del Centro di Competenza Artes 4.0, con focus su robotica e tecnologie abilitanti. “General Management nelle Pmi: strumenti e modelli per guidare la crescita aziendale” è il titolo del corso le cui iscrizioni sono aperte fino a venerdì 29 gennaio, mentre l’inizio delle lezioni, che si svolgono in modalità online, è previsto per venerdì 26 febbraio. La prima parte del corso esplora a 360 gradi gli elementi che caratterizzano le dimensioni del cambiamento e delle scelte strategiche delle piccole aziende, nella seconda parte invece sono forniti strumenti rilevanti per la gestione del cambiamento. Il piano didattico prevede 40 ore di didattica, a cui se ne aggiungono 24 per realizzare il “project work” per la discussione finale. Il corso è destinato ad imprenditori e loro coadiuvanti, agli amministratori unici, ai componenti dei consigli di amministrazione, ai soci di cooperative e di aziende private, ai liberi professionisti e ai consulenti.  

“Questa nuova iniziativa congiunta – commenta Patrizia Alma Pacini, presidente dell’Unione Industriale Pisana – nasce dalla volontà di supportare le nostre piccole e medie imprese in una costante crescita sia dal punto di vista dimensionale che qualitativo”. Il corso è pensato prendendo a riferimento le piccole e medie imprese familiari, come ricorda Francesca Posarelli, presidente della Piccola Industria dell’Unione Industriale Pisana: “Nel pensare a questa iniziativa di alta formazione siamo partiti dalla difficoltà di ‘fare impresa’ oggi, a causa di una maggior competizione, di normative più stringenti e di fornitori che richiedono ‘performance’ più importanti anche alle piccole e medie imprese”. Il rafforzamento delle competenze gestionali e manageriali nell’ambito delle piccole e medie imprese è il tema sottolineato da Sabina Nuti, rettrice della Scuola Superiore Sant'Anna, “soprattutto in una fase post-pandemica in cui dobbiamo potenziare i meccanismi di resilienza del sistema economico”. Andrea Piccaluga, direttore dell’Istituto di Management della Scuola Superiore Sant’Anna e Alberto Di Minin, docente all’Istituto di Management della Scuola Superiore Sant’Anna e responsabile del corso, hanno rimarcato la “fondamentale importanza” di Unione Industriale Pisana nel promuovere un “modello di cooperazione tra piccole e medie imprese e università, di mutuo beneficio, in grado di fornire alle aziende la possibilità, mediante la formazione continua, di aiutare l’università nella preparazione degli allievi per affrontare le nuove sfide del mondo del lavoro”.   

A fine percorso il partecipante avrà acquisito competenze per accrescere la competitività sul mercato, avrà arricchito la propria esperienza attraverso il confronto con altri manager provenienti da settori diversi, si sarà impadronito degli strumenti necessari a governare un percorso di crescita, a gestire l’azienda in maniera efficiente e a renderla più attrattiva per i giovani talenti, rafforzandone la credibilità con clienti, fornitori e concorrenti. Alfredo De Massis, docente di Entrepreneurship & family business alla Libera Università di Bolzano, coinvolto in questa nuova iniziativa di alta formazione executive[AZ1] , indica come “il corso sia urgente per creare una nuova generazione di leader attraverso processi meritocratici, sia per promuovere innovazione partendo dall’esempio delle grandi imprese familiari italiane, capaci nel tempo di valorizzare la propria tradizione e innovare”. A questa iniziativa contribuisce il Centro di Competenza Artes 4.0, con focus su robotica e tecnologie abilitanti. “Questa iniziativa – dice Lorna Vatta, direttore esecutivo – è fondamentale per avvicinare le piccole e medie imprese all’innovazione, fornendo strumenti unici per gestire ed innovare un’azienda”.  

  • Per visionare il bando, per iscriversi e per avere maggiori informazioni sui singoli moduli didattici e sulla struttura del corso, questo è il link: https://bit.ly/3i6MAQh .  
  • Per conoscere meglio gli obiettivi didattici e i promotori del corso è disponibile anche questo video, sul canale YouTube della Scuola Superiore Sant'Anna: https://bit.ly/2XKC885 .