BIOROBOTICA

Mambo Project

I microrobot magnetici sono stati proposti più di un decennio fa per accedere in modo minimamente invasivo aree remote del corpo umano, difficili da raggiungere con strumenti tradizionali. Il progetto MAMBO (Magnetic swArms for liver chemoeMBOlization), finanziato dall'UE, mira a sviluppare ulteriormente questo approccio rivoluzionario per applicazioni cliniche specifiche, tra cui la chemioembolizzazione epatica. L’obiettivo principale è migliorare l’efficacia di strategie terapeutiche basate su chemioterapia chemoembolizzazione mediante l’impiego di campi magnetici: questi consentiranno di localizzare gli agenti teraupetici nella regione specifica e di ottenere un'embolizzazione stabile e controllata dei vasi sanguigni che portano nutrimento alla lesione tumorale. Il progetto svilupperà microrobot morbidi caricati con farmaci, sensibili a ultrasuoni e campi magnetici. Saranno utilizzate tecniche di controllo di sciame per consentire la locomozione dei microrobot in fluidi biologicamente rilevanti, quali il sangue. La capacità dei microrobot di rispondere agli ultrasuoni, consentirà di attivare l'occlusione controllata del vaso, fornendo al contempo immagini simultanee basate su ultrasuoni per garantire il loro tracciamento in vivo.

BUDGET: € 252.525,12
PERIOD: SEP 2020 - AUG 2023
MSCA FELLOW: DR. VERONICA IACOVACCI
SUPERVISOR: PROF. ARIANNA MENCIASSI
PARTNER ORGANIZATION: THE CHINESE UNIVERSITY OF HONG KONG


BIOSKETCH

Veronica Iacovacci ha ottenuto una borsa di studio Marie Sklodowska-Curie che le consentirà di svolgere il suo progetto di ricerca presso la Scuola Superiore Sant'Anna (SSSA - Pisa, Italia) e la Chinese University of Hong Kong. Iacovacci ha conseguito il dottorato di ricerca in BioRobotica presso nel 2017 e ha lavorato come Post Doctoral Fellow presso l’Istituto di BioRobotica della Scuola Superiore Sant’Anna e l'ETH di Zurigo. Il suo principale interesse di ricerca riguarda i microrobot e le loro applicazioni mediche, con particolare attenzione ai microsistemi magnetici per la terapia mirata e i cateteri intelligenti. Durante la borsa di studio Marie Curie, si concentrerà su nuove soluzioni terapeutiche abilitate da sciami di microrobot magnetici intelligenti.
È autrice o co-autrice di 13 pubblicazioni scientifiche su riviste internazionali, 30 articoli per conferenze e 2 capitoli di libri. È anche inventore di 2 brevetti internazionali. Ha partecipato come relatrice a diverse conferenze internazionali sulla robotica e la microrobotica per applicazioni mediche (ICRA, MARSS) ed è stata co-organizzatrice di una sessione speciale (MARSS 2017) e di un workshop (Hamlyn symposium on medical robotics 2019) incentrato sull'impiego di tecnologie di microrobotica nelle applicazioni cliniche. È stata premiata per la sua tesi con la Borsa di dottorato della Fondazione Zeno Karl Schindler e con il premio per la migliore presentazione nell'ambito dell'Euspen Challenge 2014. Attualmente è revisore per più di 20 riviste ISI e conferenze peer-reviewed.


PUBBLICAZIONI

  • Aziz, A., Pane, S., Iacovacci, V., Koukourakis, N., Czarske, J., Menciassi, A., Medina-Sanchéz, M., & Schmidt, O. G. (2020). Medical imaging of microrobots: toward in vivo applications. ACS nano, 14(9), 10865-10893.
  • Pane, S., Iacovacci, V., Sinibaldi, E., & Menciassi, A. (2021). Real-time imaging and tracking of microrobots in tissues using ultrasound phase analysis. Applied Physics Letters, 118(1), 014102.